FI.NESSUN TRADIMENTO, DIFENDIAMO VALORI CENTRODESTRA

Roma, 24 ott – “Altro che tradimento, grazie al Nuovo Centrodestra
le istanze e le battaglie di quegli italiani che alle ultime elezioni avevano
votato il Popolo della Libertà sono riuscite a trovare un’adeguata
rappresentanza. Abbiamo difeso e tutelato quei valori che prima in Fi e poi
nel Pdl erano la nostra guida. La riforma del lavoro con il superamento
dell’articolo 18, la riduzione della pressione fiscale, l’introduzione di
misure a favore delle famiglie numerose, gli incentivi per le nuove
assunzioni, la difesa della famiglia naturale e della vita; ed ancora il bonus
bebè, il bonus casa, l’ecobonus, e la stabilizzazione del 5 per mille. Questi
sono i risultati che abbiamo ottenuto partecipando ad un governo di larghe
intese, che proprio Silvio Berlusconi aveva prima proposto e poi contribuito a
far nascere con l’allora vicesegretario del Pd. Non abbiamo tradito gli
elettori del centrodestra, ma piuttosto abbiamo dato a loro voce e forza,
facendoci interpreti di quel popolo che ormai è sempre più disorientato da una
Fi che sbanda da un estremo ad un altro. Un giorno a braccetto con la sinistra
radicale ed un altro con la Lega”. Lo dichiara il sottosegretario al ministero
dello Sviluppo economico, senatrice Simona Vicari.

L.stabilità. Defiscalizzati redditi sfruttamento beni immateriali e brevetti. Innovazione come elemento di sviluppo

“Il Governo intende raccogliere la sfida dell’innovazione tutelata come eccellente moltiplicatore di sviluppo. Occorre ridare competitività al sistema Italia a tutti i livelli, anche attraverso incentivi mirati, stimolando le imprese alla conoscenza ed al ricorso alle privative industriali”. Lo ha detto il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, senatrice del Nuovo Centrodestra Simona Vicari nel corso della presentazione del volume “130 anni di storia dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi” 1884-2014 Ingegno-Creatività-Industria -Sviluppo.
“In tal senso – spiega il sottosegretario – all’interno della legge di Stabilità è stato inserito un credito d’imposta per gli investimenti in ricerca, e il cd “patent box”, una norma per defiscalizzare i redditi derivanti dallo sfruttamento di beni immateriali, a partire dai brevetti. Si tratta di una misura già presente in alcuni Paesi europei, pur con caratteristiche e aliquote diverse, ideata dal Ministero dello Sviluppo economico e dal MEF soprattutto per incentivare le multinazionali più innovative a investire in Italia, ma anche per evitarne delocalizzazioni e riportare know how in Italia”.
“Una norma che stabilirà un regime opzionale, della durata di 5 anni, di esclusione parziale (30% nel primo periodo di imposta, 40% nel secondo e 50% nei successivi) dei redditi derivanti dall’utilizzo di beni immateriali per società ed enti commerciali” conclude la senatrice Simona Vicari.

Nozze Gay. Fi ormai è disconnessa

blog14

 

“Le dichiarazioni sulle trascrizioni delle nozze gay di Giovanni Toti sono la conferma che Fi è disconnessa, in un grave stato confusionale. Una vera e propria crisi di identità evidenziata dall’assenza totale di una linea politica. Dove un giorno si dice una cosa e il giorno dopo viene smentita. Siamo in presenza di una pericolosa deriva come dimostrano i sondaggi sempre più calanti. Noi ce ne accorgemmo un anno fa, prima che il Paese ne venisse travolto. Viene da chiedersi come ancora oggi ci sia qualcuno che possa pensare che una Fi ridotta in queste condizioni possa rappresentare i moderati italiani ed avere addirittura speranze di vittoria. Noi, invece, andiamo per la nostra strada, nel creare quell’alternativa politica capace di costituire la base su cui rifondare la nuova alleanza di centrodestra”. Lo ha dichiarato il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, senatrice del Nuovo Centrodestra Simona Vicari.

Mise. Emanata circolare su marchio Ce per Occhiali da sole. Maggiore tutela per consumatori e produttori

“Il Ministero dello Sviluppo economico, attraverso una circolare della Direzione per il mercato, la concorrenza , il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica, ha individuato una soluzione riguardo la difficoltà riscontrata su alcune montature di occhiali (quelle particolarmente curve, di materiali speciali o di dimensione inferiore ai 5 mm) di riportare correttamente la marcatura CE, così come previsto dalla direttiva europea”. Lo annuncia il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, senatrice Simona Vicari.
“La soluzione – spiega l’esponente di governo – è stata quella di prevedere che la marcatura sugli occhiali possa essere apposta sull’imballaggio e sui documenti di accompagnamento, qualora questa sia impossibile o di difficile realizzazione. Inoltre nei casi in cui tale marcatura sia comunque riportata sugli occhiali da sole nonostante tali difficoltà, potranno essere ragionevolmente tollerate minime incongruenze della marcaturarispetto al modello previsto, fermo restando il rispetto di massima del modello e delle proporzionicosì come stabiliti dal regolamento 765/2008 (CE)”.
“Questa circolare rappresenta il frutto di un confronto avviato al Ministero con i produttori di occhiali e materiali ottici che ha consentito di giungere ad una soluzione che consentirà allo stesso tempo di venire incontro alle esigenze dei produttori, che avranno comunque la garanzia di poter apporre un bollino che certificherà le loro produzioni tutelandoli dalle falsificazioni, e degli stessi consumatori che in questo modo avranno la certezza di poter comprare un prodotto sicuro e di qualità”, conclude il sottosegretario Vicari.

Sblocca Italia. Per Sicilia importanti e strategici interventi. Da opposizioni polemiche senza fondamento

“Gli interventi previsti dal decreto Sblocca Italia in favore della Sicilia sono importanti e soprattutto strategici. Sono stati stanziati 5 miliardi di euro, di cui la metà subito disponibili, per l’asse ferroviario Palermo-Catania-Messina, per il completamento dell’Agrigento-Caltanisette, della rete della Circumetnea e del tratto della metropolitana di Palermo Stazione-Piazza della Libertà. Questi sono i numeri, il resto e soprattutto le polemiche senza fondamento le lasciamo a chi come Michele Cimino probabilmente non ha letto con attenzione il decreto o ha informazioni sbagliate. Infatti sarebbe ora che le opposizioni si mettessero d’accordo visto che qualcuno in passato ha ribattezzato questo decreto Sblocca Sicilia. Non si tenti perciò di distogliere l’attenzione dalle inefficienze del governo regionale imbastendo sterili polemiche”. Lo ha detto il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, senatrice Simona Vicari.